Loading ...
Urne per cremazione



La cremazione


Che cos'è la cremazione?

La cremazione è una procedura di sepoltura sempre più di largo utilizzo anche nel nostro paese. Prevede la bruciatura della salma all’interno di appositi spazi, definiti forni crematori.



Quando è possibile dare atto al processo di cremazione?

In rispetto delle leggi vigenti, la cremazione può essere svolta solo se il defunto ha lasciato per iscritto o verbalmente l’espressa volontà di essere sottoposto a tale procedura. In assenza di questi elementi il processo può essere in ogni caso svolto, solo su autorizzazione del congiunto, o di un famigliare del defunto.



Come viene effettuato il processo di cremazione?

Il processo viene effettuato per l’appunto all’interno di un forno crematorio (dove la temperatura si aggira tra i 900 e 1000 gradi centigradi) il quale è caratterizzato da due parti contraddistinte e suddivise tra loro, da un separatore realizzato con materiale refrattario che suddivide la parte superiore dalla parte inferiore del corridoio di attraversamento della bara. Quindi all’interno del forno viene fatto transitare il cofano funebre con la salma al suo interno. Il cofano scivola su guide metalliche, percorrendo il corridoio di transito, all’interno del quale si genera il processo di combustione. Le ceneri che si producono scendono nella parte inferiore del forno, dove viene terminata la combustione e dopo due ore circa, per compito dell’operatore che visiona tutta l’operazione attraverso un piccolo sportello, le ceneri vengono spinte verso un zona di raffreddamento. Terminata questa operazione le stesse passeranno attraverso un filtro particolare, che separerà le ceneri della salma da quelle degli elementi metallici appartenenti ai componenti della bara come chiodi, cerniere, viti ecc. A questo punto le polveri del defunto saranno raccolte in un apposito contenitore cosi definito urna cineraria, che sarà poi premura dell’impresa funebre di riferimento consegnare alla famiglia.



Come e dove possono essere conservate le ceneri?

Secondo i regolamenti in essere, le ceneri devono essere contenute in una percentuale stabilita in proporzione al totale delle ceneri derivate dalla combustione e all’interno di appositi raccoglitori, definiti urne cinerarie. Le urne cinerarie possono essere tumulate, inumate, o conservate in abitazione privata. I regolamenti più dettagliati in merito quanto, riguardano invece la dispersione delle ceneri, le quali in base a decreti legge regionali, possono essere anche cosparse in ambiente aperto, ma nel pieno rispetto dei regolamenti che individuano e stabiliscono luoghi e percentuale di dispersione.



Quanto costa una cremazione?

Il costo di una cremazione è in ogni caso stabilito come tariffario dal forno crematorio di riferimento. Le cifre possono variare da forno a forno, ma i tariffari devono essere pubblici e pubblicati, mentre i costi riguardanti l’impresa per lo svolgimento dell’operazione, sono ovviamente a discrezione delle onoranze funebri stesse.



Onoranze e servizi funebri Tarcisio

Per informazioni


Contattaci al 0734 930803